47155129021_05c141a15a_c.jpg

 DAL TEATRINO AL CONCETTO DELLA MANIPOLAZIONE

Diapositiva5.JPG
Diapositiva7.JPG
Diapositiva6.JPG
Diapositiva4.JPG
Diapositiva2.JPG
Diapositiva1.JPG

Educare alla prevenzione di genere si può fare attraverso il gioco, senza scandalizzare nessuno!

L'arte della drammatizzazione nei bambini è un gioco spontaneo che non ha bisogno di nessun moderatore, di nessuna scuola teatrale, soprattutto quando si immedesimano nel proiettare le proprie emozioni per andare alla ricerca di risposte da dare alle prime frustrazioni, per trasformare paure inconsce che a volte si ha paura di dire anche a se stessi ma che si ha la forza di esprimere in una rappresentazione metaforica. L'arte del gioco teatrale sviluppa e regola i rapporti interpersonali con un intercalarsi di ruoli diversi......è quel gioco che nasce per scherzo che aiuta il bambino a crescere ad imparare a gestire le emozioni a conoscere il districarsi dei rapporti relazionali.......l'arte della drammatizzazione è innata nei bambini ... anche senza un teatrino vero e proprio sono in grado di sfruttare qualunque spazio e trasformarlo in un laboratorio teatrale come esigenza  naturale del crescere......il parlare a se stessi davanti ad uno specchio indossando la borsetta e le scarpe di mamma...o giocare soli in compagnia di un amico immaginario sviluppa la flessibilità, la capacità di adattamento e permette di intuire, identificare e riconoscere le diverse personalità e maschere dell'animo umano.

L’attività teatrale garantisce sempre un successo  formativo fondamentale, sviluppa i diversi linguaggi: corporeo, la mimica,  educa  alla comunicazione, alla socializzazione e all’ apprendimento di tecniche e strategie di memorizzazione ed interpretazione. Avvia l’intelletto a riconoscere e  a trovare dei problem solving per risolvere situazione verosimili o di fantasia; sviluppa la capacità critica di distinguere  il bene dal male, i valori dai disvalori e da la forza di costruire un percorso per conoscere ed amare se stessi.

L'addentrarsi nel mondo della favola, adeguare la scenografia e il comportamento dei personaggi ai sentimenti che si scelgono di portare in risalto con l'ausilio della  drammatizzazione prima attraverso l'uso del burattino e poi con una drammatizzazione corporea soggettiva ha aiutato a comprendere il concetto di manipolazione....

Diapositiva1.JPG
Diapositiva2.JPG
Diapositiva3.JPG
Diapositiva4.JPG
Diapositiva5.JPG
Diapositiva7.JPG

LABORATORIO DI RIFLESSIONI

Diapositiva9.JPG
MANIPOLAZIONE DIDATTICA.jpg
Diapositiva15.JPG
Diapositiva13.JPG
Diapositiva14.JPG
Diapositiva10.JPG