they build history

SCUOLE INNOVATIVE E CORAGGIOSE

                                                                   IL PROGETTO "IO VALGO"

                           Ideato e coordinato dalla Dott.ssa Maria Amantea, nasce a MILANO,

                                            presso l'Istituto Comprensivo "Paolo e Larissa Pini"

QUI DI SEGUITO VERRANO ELENCATI I PRESIDI CORAGGIOSI CHE HANNO ACCETTATO LA SFIDA PIU' DIFFICILE DEL NOSTRO TEMPO: DIMOSTRARE CH'E' POSSIBILE EDUCARE ALLA PREVENZIONE DELLA VIOLENZA DI GENERE.

QUESTE DIRIGENTI NONOSTANTE LA MOLE LAVORATIVA SI SONO FATTE CARICO DI QUESTA NUOVA PROGETTUALITA' PER OFFRIRE AI LORO ALUNNI UN'EDUCAZIONE INNOVATIVA IN GRADO DI SVILUPPARE COMPETENZE NUOVE CHE VALORIZZANO LA VITA.

Sono sicuramente presidi, che tengono a cuore la comunità educante, offrendo il meglio per i propri alunni proprio come farebbero dei buoni genitori con i propri figli. Questa cultura della non violenza che si completa con un tassello mancante ch'è "L'EDUCAZIONE ALLA PREVENZIONE DELLA VIOLENZA DI GENERE" puo' essere offerto solo da chi crede che si deve   investire nella cultura del domani.

ISTITUTO COMPRENSIVO FRANCESCHI

 Nell'istituto Franceschi, con la dirigente Paola Gajotti e il suo corpo docenti, la Dott.ssa Maria Amantea ha realizzato un percorso progettuale di un anno sulla tematica della prevenzione del bullismo & cyberbullismo conclusosi con un convegno realizzato e coordinato dalla stessa Amantea con la presenza di ospiti sensibili alla materia.

Sempre la stessa dirigente, ha accettato la sfida di precorrere i tempi  portando avanti il progetto "IO VALGO".Non è facile scegliere di essere l'eccezione, quando l'argomento  è trattato da un'insegnante, con diverse competenze nella sola scuola di appartenenza e il percorso richiede una forza lavoro non indifferente e una sinergia che va oltre il patto di corresponsabilità con le famiglie e il territorio....L'educazione alla non violenza, non può esimersi dall'affrontare l'educazione alla prevenzione della violenza di genere.

La Dott.ssa Paola Gajotti ha dimostrato una "Sorellanza culturale" contribuendo a dire con i fatti il suo "STOP AL FEMMINICIDIO".

NELL'AMBITO DI UNA PEER EDUCATION SUL PERCORSO "IO VALGO" L'I.C. PAOLO E LARISSA PINI HA APERTO LE PORTE AD UN ESEMPIO DI BUONE PRATICHE ALLE SCUOLE VICINIORE.

A QUESTO LABORATORIO TERRITORIALE HA PARTECIPATO LA SCUOLA DI VIA  VENINI CON ALCUNE CLASSI.

                                            L'ISTITUTO  COMPRENSIVO ITALO CALVINO

Dorotea Russo è la preside che a Milano fa cultura e notizia sull'educazione alla  non violenza.

Sul territorio Milanese porta avanti il progetto "La mia scuola non è violenta". Affronta argomenti di prevenzione del bullismo, cyberbullismo e di educazione alle pari opportunità con l'associazione "Edumana".

Ospitando il Progetto"IO VALGO" ha offerto all'utenza genitoriale, ai docenti e agli alunni di comprendere ch'è possibile educare alla prevenzione della violenza di genere, senza il ricorso ad alcun termine cruente.

Questa dirigente ha fatto molto per la formazione delle nuove generazioni. Ha coltivato il terreno, istallando nel giardino della sua scuola una panchina rossa, consapevole che i ragazzi si porranno delle domande a cui le loro insegnanti e le famiglie non potranno esimersi dal rispondere. Ma ha avuto anche l'intelligenza di comprendere con molta umiltà che per arginare il fenomeno del femminicidio occorre avere il coraggio di fare un passo avanti: lo ha fatto presentando a genitori,docenti ed alunni il progetto "IO VALGO".

ANCHE LA DOTT.SSA DOROTEA RUSSO HA CONTRIBUITO CULTURALMENTE CON I FATTI A DIRE STOP AL FEMMINICIDIO.

  ISTITUTO COMPRENSIVO " MAMELI-MANZONI. AMANTEA (CS)

La dirigente Antonella Buozzo, crede che l'educazione alla prevenzione della violenza di genere, sia un investimento culturale per le nuove generazioni al fine di arginare il fenomeno del femminicidio.

Purtroppo ogni giorno è il 25 Novembre!

Educare al rispetto della persona in quanto individualità è fondamentale.

L'educazione è una necessità e un bene pubblico, senza la consapevolezza dei valori e dei saperi non si può costruire la cultura, la scuola non può scindere l'educazione dall'istruzione così come cuore e mente non possono scindersi dallo stesso corpo. Tutto deve confluire ad un unico scopo: contribuire al percorso formativo della persona, che non significa solo socializzare, ma riconoscere se stesso nell'altro: che'è il  principio cardine dell'educazione al rispetto.

La dirigente Antonella Buozzo, con la richiesta di adozione del progetto IO VALGO ha accettato la sfida educativa dell'educazione alla prevenzione della violenza di genere. L'adozione del progetto IO VALGO  comporta un'analisi del contesto sociale e delle strategie più efficaci. Rimane fermo il protocollo:  l'assenza di termini cruenti,obiettivi calibrati alle diverse fasce di età, la condivisibilità della didattica che diventa interattiva, con compiti concreti e realizza reti e sinergie territoriali all'insegna degli scambi di buone pratiche.

LICEO STATALE "G.MOSCATI- GROTTAGLIE-TARANTO

COMPRENDE:

  • IL CLASSICO

  • LO SCIENTIFICO

  • IL LINGUISTICO

  • SCIENZE UMANE E OPZIONE ECONOMICHE-SOCIALE

  • SCIENTIFICO OPZIONALE SCIENZE APPLICATE

DIRIGENTE DOTT.SSA ANNA STURINO

La Dott.ssa ANNA STURINO, già si impegna nel promuovere la cultura del benessere, del riconoscimento del proprio valore e del rispetto di se stessi e dell'altro,contro ogni sorta di discriminazione. Adottando il progetto"IO VALGO" si invitano gli stessi ragazzi e ragazze a promuovere la cultura e la formazione  trasversale della cittadinanza attiva alla non violenza, per contribuire con le loro competenze a dimostrare territorialmente e con esempi di scambi di buone pratiche anche interregionali che uniti i giovani possono fare la differenza per strategie, risorse innovative e rigenerare la cultura.. SONO  UNA NUOVA FORZA, CONSAPEVOLE E RESPONSABILE nel dire STOP AL FEMMINICIDIO. I GIOVANI SONO ATTIVI 365 GG. ALL'ANNO E' QUANDO SI  RICHIEDE IL LORO CONTRIBUTO E LI SI RESPONSABILIZZA che potrebbero riuscire dove anni di manifestazioni, programmi televisivi, serate rosa e politiche  sociali non sono  RIUSCITI:  introdurre nelle scuole e non in modo occasionale  delle modalità attive sull'educazione alla prevenzione della violenza di genere.
Per poter iniziare un percorso di tale genere occorre una leaderschip di squadra e la dirigente di questi istituti sa di poter contare su uno staff collegiale preparato, ragazzi/e proattivi/e un'utenza territoriale che si da da fare.

          ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "CAPPUCCINI"

L'ISTITUTO COMPRENDE: 

  • SCUOLA DELL'INFANZIA "CERVELLATI"

  • SCUOLA DELL'INFANZIA  "PIZZIGONI"

  • SCUOLA DELL'INFANZIA  "PIZZIGONI "-SEZIONE MONTESSORI

  • SCUOLA DELL'INFANZIA   "RODARI"

  • SCUOLA PRIMARIA              "CAPPUCCINI"

  • SCUOLA PRIMARIA              "RODARI"

  • SCUOLA SECONDARIA  DI PRIMO GRADO" LEONARDO DA VINCI"

        ROSETTA CARLINO

L’ISTITUTO “CAPPUCCINI

e’ ricco di competenze umane e professionale in grado di guardare al futuro e di costruire delle reti con il territorio per creare e contribuire all’innovazione culturale.

La leaderschip dinamica della dott.ssa Rosetta Carlino, la sensibilita’ e professionalita del corpo docente nonche’ la lungimiranza del consiglio d’istituto hanno fatto si’ che fossero i primi della citta’ di Brindisi ad attivarsi per il progetto " Io valgo". E’ l’azione e la determinazione che li contraddistingue, sono caratteristiche fondamentali per chi vuole contribuire a dire stop al femminicidio con i fatti e non solo con le parole. l'ISTITUTO E' INNOVATIVO NON SOLO PERCHE' CON IL PROGETTO IO VALGO HA ABBRACCIATO UNA SFIDA CULTURALE DEI NOSTRI TEMPI, MA PERCHE' OFFRE AL TERRITORIO LE RISORSE E LE RICCHEZZE DELLA TRADIZIONE ELABORATE NEL PRESENTE, PONENDO MOLTA ATTENZIONE ALLA CRESCITA PSICOEDUCATIVA DEI SUOI ALUNNI-MOLTO ALTRO SARA' DETTO IN UNA SPECIFICA PAGINA DEDICATA A BRINDISI. CIO' CHE HA SAPUTO COSTRUIRE LA DOTT.SSA CARLINO E' RARO!

STIAMO INSERENDO ALTRE  SCUOLE..........La pagina è in costruzione......aggiungeremo nuove scuole che hanno adottato il progetto "IO VALGO

  • Educare al rispetto

©2019 di progetto "IO VALGO".