Una DAD speciale: Tank you Ligera!


Come cambiano i tempi...Chi lo avrebbe mai detto che degli alunni, nella loro newsletter di educazione civica," Zitto!( la prima rivist-online aperiodica , nazionale di ed. civica) avrebbero messo in risalto, la cultura promossa da un locale: il "Ligera.

Il Ligera, purtroppo, non ce l'ha fatta a sopravvivere al Covid ma come tutto ciò che fa cultura ha lasciato il segno sulla territorialità.. Grazie a questo locale artisti di diversa provenienza sociale, potevano confrontarsi, creare arte discorsiva con scambi di idee, figurativa con mostre e cineforum, arte culinaria, musicale ecc....e fin qui si potrebbe dire ch'era tutto normale, se non per il fatto di aver trasformato via Padova in un crocevia dell'arte del confronto positivo, un nomadismo culturale, in un quartiere su cui pochi ci avrebbero scommesso...Gli alunni del Progetto "Io Valgo" hanno riconosciuto nel LIGERA una caratteristica in più, un modus operandi anche per essersi messi a disposizione del quartiere, offrendo, gli spazi che al mattino sarebbero comunque rimasti vuoti, per creare dei laboratori sociali dove le donne del quartiere erano libere di ritrovarsi e creare arte...La prima in assoluto: l'arte di ritrovarsi!










9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti