L'impegno e la determinazione del progetto "Io Valgo" non accenna a fermarsi.


Se questo progetto va avanti, cammina grazie alla leva sulla responsabilità sociale di coloro che credono che si debba fare qualcosa ogni giorno; di chi non si preoccupa di stare sul pezzo il 25 novembre per accumulare gettoni di presenza, ma agisce, con le sue competenze e si mette a disposizione di una idea ch'è diventata un progetto accarezzato dal gioco, drammatizzato teatralmente, trasferitosi a seguito di we debate sulle pagine dei quaderni ed è poi volato con "Peer to peer "saltellando in diversi istituti, fino a sorvolare con compiti concreti i confini della regione Lombardia e lasciarsi cadere come manna dal cielo nell'attesa che pionieri condividessero l'obiettivo, senza nascondersi dietro a giustificazioni, perchè stufi di accettare passivamente notizie di violenza di genere. Hanno messo una mano sul cuore e si sono chiesti cosa potessero fare. Pionieri che se ne infischiano dei finanziamenti, che si rimboccano le maniche guardando gli occhi dell'innocenza e lavorano affinchè essi diventino sicuri del proprio valore.

Molti sono i complimenti, pochi sono quelli che parlando con la loro coscienza rimangono stringendoti la mano con la parola di camminare insieme. La differenza non la si fa da soli.

La dott.ssa Maria Amantea, ringrazia chi mantiene semplicemente la parola e vuole contribuire a fare del bene.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
  • Instagram
  • Educare al rispetto
  • Progetto Io Valgo
  • Pinterest

©2019 di Progetto "IO VALGO"