Milano & Grottaglie

A volte si pensa che i giovani siano distratti dai social, che vivano in un loro mondo..che fatichino ad accettare alcune regole, e invece penso che dovremmo fare uno sforzo in più per ricordarci qual è l'essenza della gioventù: sono generosi, leva dell'associazionismo del volontariato e pronti a mettersi in prima linea per ciò in cui credono. I ragazzi e le ragazze del liceo "Moscati" di Grottaglie sono unici.

Unici, perchè sono promotori della cultura del rispetto, impegnati in tematiche sociali con testimonianze concrete e non solo per dire Stop alla violenza di genere. Sono eccezionali, perchè sono attivi 365 gg. l'anno, anche dopo le ricorrenze. Lo hanno dimostrato come parte integrante del progetto "Io Valgo", hanno lavorato a distanza, guidati dalle prof.sse Marina Di Serio ed Evelyn Zappimbulso, nonostante le difficoltà di quest'anno, per mantenere sempre attiva l'attenzione sulla prevenzione della violenza di genere....perchè se la violenza non accenna a diminuire, neanche "Io Valgo" ha intenzione di fermarsi. Così dopo l'uscita della prima rivista digitale di educazione della prevenzione della violenza di genere, nonostante avessero già copiosamente contribuito a realizzare dei video digitali, alla "Chiamata", da parte della Dott.ssa Maria Amantea( fondatrice del progetto "Io Valgo") di un aiuto, nel realizzare degli spot che riportassero le parole della Dott.ssa Lorena Quaranta "Bisogna dimostrare responsabilità e amore per la vita" e il valore alla "Responsabilità sociale" hanno risposto come militari, sentendo forte il dovere di far sentire che loro c'erano e sono disponibili a mettersi in prima linea e non solo partecipando attivamente ad un convegno.....Ecco perchè i giovani sono la promessa di una nuova speranza educativa , motivo per cui il seme del progetto "Io Valgo" nasce dalla scuola. E' chiaro che se questi/e ragazzi/e hanno sviluppato una forte sensibilità al sociale, molto lo si deve al liceo "Moscati" diretto dalla Dott.ssa Anna Sturino, che lavora in sinergia con la comunità educante, ricordandoci sempre che ad educare un bravo ragazzo/a è sempre per prima la famiglia.

Post recenti

Mostra tutti